SAGRA DELL TARTUFO!

Qui in Italia esiste una tradizione secolare e molto gradita che sono le sagre. Ogni città possiede una sorta di bazar o chermesse, che dispone di prodotti locali, a seconda del periodo dell’anno. Le sagre hanno come obbiettivo principale vendere i prodotti artigianali per aiutare la economia locale, e ovviamente attrarre i turisti. In ogni zona delI’Italia si svolge una determinata sagra, cioè, per esempio, la sagra delle Castagna nelle regioni fredde, come Bassano del Grappa, la sagra del frico in Friuli (piatto caldo a base di patate, cipolla e formaggio!), sagra del vino, delle mele e tantissimi altri prodotti. Domenica scorsa sono andata a Bologna, per conoscere la Sagra del tartufo!

Il Tartufo è considerato un tubero della famiglia dei funghi sotterranei. Può essere bianco (che è il più raro, più profumato, e vi è una quantità minore, e perciò con i prezzi elevati) o nero. Il suo formato è semplice come una roccia, e a me sarebbe passato inosservato prima di andare a questa bella sagra! Può costare fino a € 6.000 al chilo!

Può essere utilizzato nei primi piatti come nella pasta, nei risotti nel formaggio, come ripieno per panini e anche con le uova!

tartufo (2) tartufo (3) tartufo

  Il tartufo cresce spontaneamente , sotto la terra , accanto alle radici di alberi o arbusti , come Quercia , con il quale ha un rapporto di simbiosi . Italia e Francia sono i maggiori produttori di tartufi . Ma, se si trovano sottoterra, come facciamo a ritrovarli? Molto più indietro nel tempo, venivano addestrati i maiali per fiutare e portare loro tartufo. Il problema è che questi maiali erano troppo avidi , e spesso li mangiavano , lasciando nulla da vendere ! Poi è stata sviluppata la caccia al tartufo con cani addestrati ! Sono cani di piccole o medie dimensioni , senza una particolare razza , che possono lavorare in tre metodi diversi : – Olfatto, tatto con la zampa dove è sepolto , cercare il tartufo , in attesa di dissotterrare , e quindi guadagnando la loro ricompensa ( le crocchettine! ) . – Sniff , scavare e consegnare in mano del tartufaio. – Sniff , e aspettare che il tartufaio scavi . Al di là degli stand espositivi e vendita di oggetti come l’olio di tartufo , formaggio al tartufo , scaglie di tartufo in olio d’oliva, sono presenti anche dei ristorantini con cibo gustoso e artigianale!

Ho assistito a una esperienza eccellente unica : la propria caccia al tarftufo!

Sono tornata a casa con qualche vasetto di olio di tartufo e con un bagaglio culturale indiscrivibile! Beh, ho anche provato a descrivere, ma…..hhehehhehe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...