BARCELLONA: Un Viaggio culturale!

Ciao gente! Già immaginavo che Barcellona era ricca di cultura, ma non potevo immaginare che in questa città  si respira arte e si vive l’arte in ogni angolo della città!

Esculture per strada...
Esculture per strada…

Barcelona- 262 Barcelona- 450

Qaurtiere Gotico
Quartiere Gotico

Abbiamo trascorso 4 giorni a Barcellona, due di loro con una leggere pioggerelina. in questi giorni piovosi abbiamo colto l’occasione per visitare musei e luoghi coperti, e abbimo lasciato il turismo all’aria aperta per gli ultimi due giorni soleggiati.

Dato che sono la regina dei dettagli, ho preferito dividere le informazioni e consigli riguardanti a Barcellona in più post, in modo da non farvi rinunciare la lettura! Hahahaha

Abbiamo volato con Ryanair (compagnia low-cost), portando soltanto 2 bagagli a mano, e una valigia di 15 kg da spedire (da acquistare separatamente al biglietto: € 30,00). L’unica particolare attenzione che bisogna fare è che quando dicono 1 volume come bagaglio a mano, lo fanno sul serio.  Vuol dire che se portiamo un trolley, la borsetta a mano (o il PC, ombrello,  macchina fotografica…) va messa anch’essa dentro del trolley! E in più ci fanno misurare  ogni volume che portiamo in una “fearbox”, (proprio così, una scatolla del sospesne, visto che speriamo sempre che ci stia dentro senza sporgere nessun lato) per controllare che le misure non eccedono quelle precedentemente descritte sul sito di ogni compagnia! I§n questo caso: 50x40x25.

Quando siamo arrivati al’aeroporto​​, abbiamo preso il treno + la metropolitana + taxi per raggiungere l’hotel . Sarebbe stato meglio se avessimo preso direttamente un taxi, perche la corsa aeroporto-centro città costava non piu di €25,00 e saremo arrivati meno stanchi! hhehehe!

A Barcellona si può girare benissimo a piedi tra quesi tutti i quertieri, a parte quelli più lontani dal centro. i taxi costano pochissimo e il trasporto publico è molto ben organizzato.
A Barcellona si può girare benissimo a piedi tra quesi tutti i quartieri, a parte quelli più lontani dal centro, come il Montjuic. I taxi costano pochissimo e il trasporto publico è molto ben organizzato.

Bene , partenza e via!!

Alla fine del 1800 , Gaudí spiccava tra gli artisti con la sua architettura modernista e la sua veduta all’avanguardia! In concomitanza con il periodo del Rinascimento e l’ascesa economica , alcuni politici e borghesi ricchi ed influenti chiamavano degli artisti per ristrutturare le loro case , o anche che contruirne altre . Le case  “toccate” da Gaudi , sono facilmente riconosciute dalle pareti arrotondate , le curve , i colori vivaci e linee non convenzionali. Alcune delle proprietà fatte da Gaudì sono aperte al pubblico e si possono visitare sia la casa che gli scantinati e le terrazze. I biglietti possono costare € 13,00 , € 18,00 oppure si possono acquistare la Barcellona card ed avere prezzi migliori) .

Casa Batllò : ispirata alla natura , al movimento delle onde del mare e ai pesce , questa casa è stata senza dubbio uno shock per la società di quel tempo! Immaginate una casa piena di finestre arrotondate , scale strane , vetrate e mosaici colorati , colonne all’interno della casa… insomma, doveva essere impensabile, una trasgressione! Tant’è che quando Gaudì ha ricevuto il suo diploma di architetto , il rettore ha detto, ” Antoni Gaudi , un pazzo o un genio? Solo il tempo dirà ”

 Sul mio facebbok (nataliestupp) troverete diverse altre fotografie di questo stupendo artista e le sue opere! 

PS: mi sa che ho fatto consfusione con le foto di Casa Batlò e Palau Güell, perche allla fine lo stile è lo stesso e entrambe le case si assomigliano troppo! Altre foto nel post seguente! Che confusione! hehehe

Hospital de la Santa Creu
Hospital de la Santa Creu
Il Gatto di BOTERO
Il Gatto di BOTERO
LA RAMBLA DE LAS FLORES
LA RAMBLA DE LAS FLORES

La Rambla (2) La Rambla (3) La Rambla (4) ???????????????????????? Plaça Nova e Catedral (1)

Casa Milà o La Pedrera: è ​​stato l’ultimo edificio costruito da Gaudì per la famiglia Milà. Conosciuta come La Pedrera, è fatta di pietre, muri arrotondati, e balconi ondulati. Ai tempi era prevista l’nserzione di una statua della Madonnina supra la casa, ma per evitare conflitti con la Chiesa, lui ha preferito lasciarla fuori dal progetto!

Sagrada Familia: quando Gaudì viene chiamato ad assistere e  seguire questo progetto,  i lavori si  basavano soltanto su i sui modelli e schizzi perche lui non ha presentato alcun cartina, mappa, piantina, metrature, niente! Ce l’aveva tutto in testa sua! Forse questo è il motivo per cui la chiesa è ancora incompiuta, perchè dopo la sua morte (fu investito da un tram!), pochissimingegnieri e architteti sono riusciti a capire la logica delle sue strutture!

Sagrada Familia (17) ???????????????????????? ????????????????????????

Gaudì cervcava sempre di sfruttare la luce naturale con congegni come: Archi, grandi finestre, vetrate, specchi, colori.

Nel prossimo post vi racconterò un pò delle opere della famiglia Guell!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...