Archivi categoria: Italia

UN MATRIMONIO ITALO-BRASILEIRO!

 

Una coppia di amici si è sposata e siamo stati molto contenti di poter partecipare alle loro nozze!!!

Alcuni flashes della giornata, che è iniziata alle 11:00 in Comune di Como e poi in una delle sale del Hotel Cruise a Montano Lucino.

mag-giu 2014 1635

Il mio look scelto per la bella giornata estiva!
Il mio look scelto per la bella giornata estiva!
...in comune...
…in comune…
Figlia paparazzi
Figlia paparazzi
con gli sposi!
con gli sposi!
Sposa e damigelle!!
Sposa e damigelle!!

mag-giu 2014 1660 mag-giu 2014 1658 mag-giu 2014 1682

Segnaposto creativo!
Segnaposto creativo!
Humm!!
Humm!!
Annunci

LAGO DI GARDA!

Ci siamo fermati qualche ora per ammirare il via vai di gente in questo bellissimo angolino di lago!

Desenzano del Garda!

Ancora non è alta stagione e già si capisce che confusione ci sarà d’estate! Confusione nel senso di stradine affollate di turisti e veneti che vengono a soggiornare o semplicemente passare una giornata sulla riva di questo lago balneabile! Pic nic, panini e toast per i più “easy”, e prosecco e ristoranti chique per quelli più esigenti!

La giornata di sole ci ha permesso di fare una bella camminata e anche delle belle foto! (spero!)

Immagine

Immagine

ImmagineIMG_2710 IMG_2697 IMG_2723

PRANZO SPECIALE IN PIEMONTE

Ciao a tutti!!!

Ho assaggiato una pietanza talmente particolare che vi voglio raccontare!!

Si tratta del risotto al rosso bruno!

E’ un risotto al formaggio con sopra il brodo de carne. La particolarità è che questo brodo viene lavorato durante una settimana, diventando così una bontà delicata per il palato!

E’ una specialità della zona di Centallo – Cuneo, e lo abbiamo mangiato in questo ristorante molto carino, il DESINAR DIVINO alle DUE PALME!

Lo chef e titolare ci ha raccontato che fa questo mestiere solo per amore al cibo e ai sapori, e questo lo trasmette ai piatti che prepara, e noi clienti lo sentiamo nel palato! Cibo gustoso, leggero e vellutato!  Non vedo l’ora di tornare, peccato che dista quasi 250km di casa 😦

Siete curiosi? Ecco le foto!

2014-03-17 18.07.06

Moderno e accogliente!
Moderno e accogliente!

2014-03-15 12.36.38 2014-03-15 12.38.15

Offerta dello Chef!
Offerta dello Chef!
Le frittelline salate! Troppo buone!
Le frittelline salate! Troppo buone!
Baccalà mantecato con lardo di colonnata!
Baccalà mantecato con lardo di colonnata!
Risotto sul rosso bruno! Prima...
Risotto sul rosso bruno! Prima…
...e dopo!
…e dopo!
Semifreddo al torrone
Semifreddo al torrone
Sorbetto di arancie!
Sorbetto di arancie!

2014-03-15 14.36.45

Humm che fame!!!!

BAKERY & MORE: UNA SFIZIOSA PASTICCERIA E NON SOLO!

Abbiamo scoperto per caso un posticino carinissimo per la nostra colazione domenicale! E’ una Caffeteria-Pasticceria, che si trova in Via Como,3, Cantù.

A noi piace stare seduti sui divani o sui pouf, e restare per un pò di tempo ad assaporare le brioche e le pizzette e chiacchierare con gli amici!

L’arredamento è accogliente, sui colori di azzurro e pasteli, che ci invogliano a non andare più via!

2014-03-02 12.09.51 2014-03-02 12.07.51

Locale spazioso ma accogliente.
Locale spazioso e accogliente.
Confortevoli divaneti!
Confortevoli divaneti!

2014-03-02 11.51.41

Maxi lampadari conferiscono quel charm che ci piace!
Maxi lampadari conferiscono quel charm che ci piace!

Inoltre, hanno quest’ enorme scafale con le mensole piene di utensili per cucinare le golosità, come gli stampini per i puncakes, tortine, base per le torte e molti libri di recette!

In più, sfornano il pane calduccio da portare a casa! Ampia varietà.

2014-03-02 10.59.27 2014-03-02 12.07.28

Particolare porta-thè!
Particolare porta-thè!
Delizie per il palato!
Delizie per il palato!

Un locale davvero carino non solo per le colazioni ma anche per gli aperitivi nel tardo pomeriggio!

Che ne dite? Sono riuscita a trasmettervi un pochino delle mie impressioni “gustative”?

 

MICAM SHOEVENT: Fiera Internazionale di Calzature!

 Gente , sono morta e svegliata in in paradiso! Io e mia amica Ju Scarin siamo andate a dare uno sguardo nelle tendenze di scarpe / sandali 2012 alla MICAM SHOEVENT,  a Milano . La fiera dura 4 giorni ed è esclusivamente per i produttori , distributori, agenti e rappresentanti di scarpe / borse / negozi in pelle in generale . Non appartenendo a nessuna di queste categorie, siamo riuscite ad ottenere un pass un pò particolare. Alla fine abbiamo curiosato negli stands e conosciuto le nuove tendenze !

????????????????????????

Alcune cifre:
Numero di showrooms : circa 1.500 sia all’esterno che all’interno,

 40 mila visitatori e 600 giornalisti

????????????????????????

Stands da impazzire!
Stands da impazzire!

Accidenti!

Grandi tappeti colorati sul pavimento ci faccevano da guida! Abbiamo girato tra inumeri ristoranti , caffè e pasticcerie , stands di moda maschile, femminile e bambino .  E ‘ stato un ottimo pomeriggio in buona compagnia ,  abbiamo osservato diverse tendenze e novità : scarpe con tacchi alti , vertiginosi , ma anche migliaia di altri modelli, dascarpe da ginnastica , mocassini a ballerine e stivali !

Impressionanti, modelli strani , di materiali vari, come cuoio, nubuck , croco , espadrilhas, borchie e spille , feltro ( arg! ) di tutti i tipi ! Bei colori , pastelli, eleganti e raffinati toni . La prossima edizione , poiché avvengono due volte l’anno , sarà a settembre .
Ecco un assaggio di cosa ho potuto vedere:

Presenza anche di brand brasiliani come: Grendene, Via Uno, Democratico, Ipanema, Pararaio, Cristófoli, Jorge Bischoff, Schutz e altri.

Voto 10 per Cravo e Canela, che ha una bella collezione di ballerine e tacco medio, tutte con profumo di chiodi di garofano e cannella! Troppo forte!

L’unico inconveniente è che non abbiamo potuto comprare niente per due motivi: la prossima settimana la fiera si terrà a Düsseldorf con gli stessi prodotti, e perché prendono solo un piede di ogni coppia per la mostra! : (E ‘stato meglio così hihihi

Siccome oggi era l’ultimo giorno, siamo riuscite a camminare senza trppa folla, e siamo state li per circa 4 ore!

Purtroppo non ho potuto scattare molte fotografie perchè non era permesso 😦

BUSCANDO AS ORIGENS!

   Cidadania italiana? Espanhola? Portuguesa? Quem nào tem uma pontinha de sangue europeu? Um tataravò ou um bisavò que imigrou no Brasil?

     Cada vez mais, os descendentes de outras nacionalidades procuram resgatar os valores e o inìcio de tudo! Para isso, pesquisam sobre os antepassados, os laços familiares, as cidades de onde partiram os imigrantes…

Existe atè um site com os nomes dos navios e a lista dos passageiros que desembarcaram no Brasil em meados dos sèculos 19 e 20!

 E comigo nào podia ser diferente! Decidimos conhecer o “comune” onde nasceu o nosso italiano. Eu, minha màe, minha irmà e meu cunhado. Em 2006, quando vim para a Itàlia pela primeira vez; alugamos um carro, e fomos parar em uma cidadezinha (3.545 habitantes em dezembro/2010!) no interior da provìncia de Treviso, Miane.

Ao chegarmos, nos deparamos com um lindo “vilarejo” rodeados por montanhas, clima frio, àrvores começavam a mudar de cores, e perder suas folhas. Inverno chegando!

  Paramos na pracinha central, e perguntamos aos meninos que estavam reunidos ali, se por acaso conheciam alguèm com o nosso sobrenoma. Para nossa surpresa, de 10, acho que 5 eram nossos parentes!!!heheheheeh

Conhecemos uma tratoria que leva o nosso sobrenome, conhecemos algumas, mas nenhum ramo das àrvores genealògicas se encontravam 😦 Demos uma passadinha no cemitèrio, e batemos muitas fotos de tudo!!

  Almoçamos em um restaurante muito gostoso e peculiar, com panelas que pendiam do teto, lareira acesa e iguarias trevisanas!

Foi muito gostoso conhecer este lugar; nos fez refletir sobre as dificuldades pelas quais os nosso antepassados passaram, como viveram…o pòs-guerra, a falta de comida e bens de necessidades bàsicas…estufinha com àgua fervente embaixo da cama, que servia como calefaçào, falta de carros, rituais como escrever cartas…

Vale a pena buscar antigos valores, conhecer paisagens tìpicas, ver os registros de nascimentos e casamentos nas igreja e cartòrios, que datam de 1.817!!

Quem sabe conhecendo melhor as dificuldades e crises de pessoas pròximas à nòs, entenderemos melhor o presente e seremos mais gratos e tolerantes?!

  PS: Eu soube que, infelizmente, muitas famìlias italianas tèm receio de que turistas como nòs, venham buscar heranças esquecidas ou reclamar terras e escrituras de antigos parentes!

E vocès? De onde vèm?!?

SAGRA DELL TARTUFO!

Qui in Italia esiste una tradizione secolare e molto gradita che sono le sagre. Ogni città possiede una sorta di bazar o chermesse, che dispone di prodotti locali, a seconda del periodo dell’anno. Le sagre hanno come obbiettivo principale vendere i prodotti artigianali per aiutare la economia locale, e ovviamente attrarre i turisti. In ogni zona delI’Italia si svolge una determinata sagra, cioè, per esempio, la sagra delle Castagna nelle regioni fredde, come Bassano del Grappa, la sagra del frico in Friuli (piatto caldo a base di patate, cipolla e formaggio!), sagra del vino, delle mele e tantissimi altri prodotti. Domenica scorsa sono andata a Bologna, per conoscere la Sagra del tartufo!

Il Tartufo è considerato un tubero della famiglia dei funghi sotterranei. Può essere bianco (che è il più raro, più profumato, e vi è una quantità minore, e perciò con i prezzi elevati) o nero. Il suo formato è semplice come una roccia, e a me sarebbe passato inosservato prima di andare a questa bella sagra! Può costare fino a € 6.000 al chilo!

Può essere utilizzato nei primi piatti come nella pasta, nei risotti nel formaggio, come ripieno per panini e anche con le uova!

tartufo (2) tartufo (3) tartufo

  Il tartufo cresce spontaneamente , sotto la terra , accanto alle radici di alberi o arbusti , come Quercia , con il quale ha un rapporto di simbiosi . Italia e Francia sono i maggiori produttori di tartufi . Ma, se si trovano sottoterra, come facciamo a ritrovarli? Molto più indietro nel tempo, venivano addestrati i maiali per fiutare e portare loro tartufo. Il problema è che questi maiali erano troppo avidi , e spesso li mangiavano , lasciando nulla da vendere ! Poi è stata sviluppata la caccia al tartufo con cani addestrati ! Sono cani di piccole o medie dimensioni , senza una particolare razza , che possono lavorare in tre metodi diversi : – Olfatto, tatto con la zampa dove è sepolto , cercare il tartufo , in attesa di dissotterrare , e quindi guadagnando la loro ricompensa ( le crocchettine! ) . – Sniff , scavare e consegnare in mano del tartufaio. – Sniff , e aspettare che il tartufaio scavi . Al di là degli stand espositivi e vendita di oggetti come l’olio di tartufo , formaggio al tartufo , scaglie di tartufo in olio d’oliva, sono presenti anche dei ristorantini con cibo gustoso e artigianale!

Ho assistito a una esperienza eccellente unica : la propria caccia al tarftufo!

Sono tornata a casa con qualche vasetto di olio di tartufo e con un bagaglio culturale indiscrivibile! Beh, ho anche provato a descrivere, ma…..hhehehhehe